IL MARXISMO E LA “QUESTIONE FISCALE”

In seguito al dipanarsi della crisi economica mondiale– acutizzata dall’attuale pandemia – si sente risuonare dalle più diverse direzioni l’eco della richiesta di una “patrimoniale”. Se da un lato questa proposta assume i tratti di una “presa di coscienza”, da parte di alcuni rappresentanti del capitalismo, della pericolosità sociale insita nell’aggravarsi del divario tra “ricchi e poveri”, dall’altro si manifesta in alcune istanze politiche come una rivendicazione “di classe” per “rafforzare” e unificare un “nuovo movimento operaio”. Il testo che presentiamo vuole essere soprattutto una risposta a queste istanze, e al loro tentativo di dare una legittimazione “teorica” marxista alla rivendicazione di una “million tax del 10% sul 10% dei più ricchi”.

Nello sforzo di delineare il contenuto reale del pensiero dei fondatori e dei successivi teorici del socialismo scientifico sulla questione fiscale, e ancorandoci al loro metodo di indagine della società capitalista, abbiamo provato ad analizzare il contenuto sociale di questa parola d’ordine e la sua sostanziale estraneità agli interessi immediati e storici della classe operaia.

Di seguito il file PDF scaricabile dell’opuscolo:

Per richiedere una copia cartacea scrivere a:

circolo.misiano@outlook.com

Recensioni:

Rosa Luxemburg e l’imposta fortemente progressiva. Davvero, quando?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...